Castelbasso Progetto Cultura: mostre e iniziative culturali con artisti di fama internazionale

Castelbasso Progetto Cultura è una manifestazione che si svolge ogni stagione estiva nel borgo di Castelbasso, ed è riconosciuta come una delle più importanti a livello nazionale.
L’evento viene organizzato dalla Fondazione Malvina Menegaz e prevede una serie di concerti, mostre, incontri e degustazioni, arte e letteratura, con l’obiettivo di valorizzare uno dei più incantevoli borghi d’Abruzzo.

Castelbasso Progetto Cultura: mostre d’arte, letteratura ma anche musica e teatro!

Castelbasso progetto cultura | borghi d'abruzzo | arte e storia abruzzo

 

Tra le varie mostre organizzate a Castelbasso c’è quella di Gino De Dominicis, tenutasi nell’ultima edizione tra il 26 luglio 2015 e il 6 settembre 2015. I suoi temi principali sono quelli dell’atemporalità, della tensione verso i fenomeni naturali e dell’invisibilità. In aggiunta le sue opere sono state affiancate a quelle dei seguenti artisti:

  • Thomas Braida, caratterizzato da una pittura visionaria;
  • Luigi Presicce, che si distingue per una visione religiosa molto atemporale e mistica;
  • Luca Vitone, con il suo neoconcettualismo iconico e sintetico;
  • Rosa Barba e Agne Raceviciute le cui opere fanno riflettere sulla nostra dimensione temporale.

Nell’ambito della letteratura, Castelbasso ha ospitato diversi scrittori, nell’ultima edizione ricordiamo Nicola Lagioia che ha presentato il suo ultimo libro vincitore del “Premio Strega”, intitolato “La ferocia”.

Castelbasso Progetto Cultura: cene in palcoscenico con  rinomati  Chef

Castelbasso progetto cultura | borghi d'abruzzo | arte e storia abruzzo

Per più di un mese, il borgo di  Castelbasso, viene invaso dai turisti, per scoprirsi in tutta la sua straordinaria bellezza. In ogni angolo del paese, dal mattino alla sera, è possibile assistere a concerti, spettacoli, mostre, incontri e degustazioni, tutti eventi di altissima qualità. Arte, letteratura, spettacoli, vengono accompagnati ai piaceri della tavola e del buon cibo, dando l’opportunità di scoprire gli antichi sapori della tradizione enogastronomica abruzzese:  come l’olio extravergine di oliva Tortiglione, la pasta, prodotta da piccole e grandi industrie della zona e le specialità culinarie della Valle del Vomano, oltre alla possibilità di degustare gli ottimi vini rossi, bianchi e rosati  quali: Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano, Cerasuolo e Pecorino.

Per la sezione enogastronomia, ogni anno vengono organizzate cene in palcoscenico dove rinomati chef soddisfano i piaceri del palato di visitatori e turisti, preparando in diretta il menu della serata. A questa iniziativa, non manca la partecipazione dei produttori agroalimentari in loco, interessati alla salvaguardia delle peculiarità culinarie abruzzesi.

Tra i diversi eventi realizzati nel corso degli anni, ricordiamo quelli avvenuti nel corso del 2015, che hanno riguardato i seguenti campi:

  • Teatro: sono stati rappresentati “L’Histoire du soldat” di Ramuz e di Stravinski e il “Faust”, uno spettacolo dedicato a questo famoso personaggio dei racconti popolari tedeschi;
  • Musica Classica: eseguita in un doppio appuntamento dai “Solisti Aquilani” in collaborazione con la Società della musica e del teatro “Primo Riccitelli”;
  • Jazz e Blues: con vari artisti internazionali come Mighty Mo Rodgers, Mala Waldron Trio e due progetti, quello di Trace Elements del compositore e pianista teramano Paolo Di Sabatino e quello dei From The Space con Dominique Di Piazza, considerato uno tra i dieci migliori bassisti al mondo.

Castelbasso: il borgo d’Abruzzo da scoprire

Castelbasso progetto cultura | borghi d'abruzzo | arte e storia abruzzo

Stupendo borgo medievale fortificato, Castelbasso, sorto tra l’XI e il XII secolo e feudo del casato degli Acquaviva di Atri, fa da cornice a questo straordinario evento, trasformandosi in centro propulsore di iniziative culturali di alto livello. Entrando nel piccolo centro storico, ancora si respira l’aria medievale, tra merli, mattoni antichi e pietre di fiume. Tutto da scoprire l’abitato, procedendo a piedi, il nucleo è compatto, ma segnato da tanti piccoli vicoli, caratteristici e davvero incantevoli, sui quali si affacciano gli edifici addossati gli uni agli altri e deliziose piazzette tutte da scovare, come i magnifici monumenti, quali:

  • la Chiesa romanica di S. Pietro (XIV sec.), con stupendo portale
  • le antiche porte di accesso
  • la torre di avvistamento
  • i resti del castello
  • e alcuni eleganti ed antichi palazzi nobiliari

 I borghi rappresentano la vera anima della nostra regione Abruzzo e meritano certamente una visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *