I monumenti d’Abruzzo: la Chiesa di San Clemente al Vomano

Chiesa di San Clemente al Vomano | Monumenti Abruzzo | Arte Abruzzo

Piccolo gioiello d’arte, tra i vari monumenti d’ Abruzzo spicca la Chiesa di San Clemente al Vomano. Poco distante dalla costa abruzzese, questa splendida Abbazia è uno dei monumenti più significativi del romanico benedettino in Abruzzo. Sorge nei pressi di Notaresco in provincia di Teramo, sulla sommità di un piccolo colle e sulla riva sinistra del fiume Vomano. La Chiesa appartiene al complesso delle “Abbazie dell’ordine dei Benedettini” che qui ebbero la chiesa e il monastero, per questo è anche nota come “Abbazia di San Clemente al Vomano”.

Il rapimento mistico che si prova visitando San Clemente si fonde all’ammirazione per la bellezza e la ricchezza dei particolari artistici ed architettonici dell’abbazia. Un luogo da visitare e dal quale lasciarsi affascinare. Un ottimo punto di partenza per visitare i borghi e le colline della zona.

Le origini storiche dell’Abbazia di San Clemente al Vomano

Chiesa di San Clemente al Vomano | Monumenti Abruzzo | Arte Abruzzo
Le origini dell’Abbazia di San Clemente al Vomano sono strettamente connesse a quelle dell’Abbazia di Casauria. Infatti i primi documenti che testimoniano la sua esistenza risalgono al 1121, in quell’anno il Papa Callisto menziona come privilegio tra le dipendenze dell’Abbazia di Casauria quella di San Clemente. Un altro documento del 1136 testimonia in maniera indiretta la sua fondazione. Questo riguarda l’abate di Casauria che denuncia all’imperatore Lotario le traversie e i soprusi che Canone di Guittone infligge alla chiesa di S. Clemente al Vomano.
Nello stesso testo viene menzionata una tale Ermengarda, madre di Ludovico II, la quale secondo la leggenda, apprezzando la bellezza del luogo in cui poi fu fondata San Clemente, volle che vi fossero eretti una chiesa e un monastero dedicati al santo. Il riferimento a questa donna ci permette di risalire al periodo storico di fondazione di San Clemente, compreso tra l’871 e l’890.

Chiesa di San Clemente al Vomano: architettura e affreschi

Chiesa di San Clemente al Vomano | Monumenti Abruzzo | Arte Abruzzo

L’architettura di San Clemente è tipicamente di stile romanico e c’è da dire che la chiesa che possiamo ammirare non è del IX secolo, bensì risale alla ricostruzione del XII secolo. Peculiarità dell’Abbazia è il ciborio, il più antico d’Abruzzo, finemente intagliato e situato nel presbiterio, rialzato da 10 gradini, ma diversi sono gli aspetti architettonici, che si possono ammirare, come:

  • Il portale: realizzato con pietra bianca della Maiella datata 1108;
  • L’interno: suddiviso in tre navate che terminano con tre absidi semicircolari;
  • Il ciborio: datato nel 1150, è l’elemento che più rappresenta l’arte romanica in Abruzzo per la sua originalità e decorazione;
  • L’altare: quello maggiore della chiesa si colloca all’interno del perimetro del ciborio;
  • La statua di San Clemente: si trova esposta, all’interno della chiesa, nella piccola abside sulla destra del presbiterio, racchiusa in una teca trasparente di protezione. Il Santo si presenta in posizione seduta, indossa i paramenti pontificali, e con una mano è in atteggiamento benedicente e con l’altra stringe un libro.

Mentre i principali affreschi che caratterizzano la chiesa di San Clemente sono:

  • Madonna con bambino;
  • L’edicola;
  • Natività;
  • Trionfo della morte;
  • Ecce Homo.

Durante le vostre vacanze in Abruzzo non perdete questa interessante tappa culturale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *