Territorio


UNA FINESTRA SU ROSETO E DINTORNI

A meno di 50 km dai più grandi centri urbani come Pescara e Teramo, Roseto degli Abruzzi è una delle più note stazioni balneari della costa abruzzese. I suoi 6 km di spiaggia di sabbia finissima, il suo mare dai bassi fondali, il suggestivo lungomare per passeggiate panoramiche, la rendono una piacevole meta per giovani e famiglie che amano le vacanze al mare dove si alternano tranquillità e divertimento. Sulla collina sovrastante la cittadina, sorge l’antico borgo medievale di Montepagano che ospita tutti gli anni in agosto una manifestazione eno-gastronomica di vini e prodotti tipici locali accompagnata da musica e passeggiate lungo le antiche vie del paese.

Una terra da scoprire…da cima a fondo

Tra le maestose vette dell’Appennino Centrale e le acque del Mar Adriatico si distende una regione dai mille colori immersa nella natura: l’Abruzzo.

Le ampie spiagge dorate della costa teramana con i suoi moderni centri balneari e la caratteristica costa frastagliata del chietino con i suoi storici trabocchi fanno di questa terra una gradita meta per famiglie e allegre comitive che desiderano abbinare una rilassante vacanza al mare alla scoperta della natura incontaminata del litorale abruzzese.

Alle spalle della riviera circondata da dolci colline senza tempo le meraviglie dell’Abruzzo si estendono nell’affascinante entroterra dove i caratteristici uliveti immersi tra le verdi vallate, i profumi e i sapori della cucina locale, le rilassanti passeggiate nei parchi naturali custoditi da una natura senza tempo, l’arte e la storia degli antichi borghi medievali incastonati fra le suggestive montagne abruzzesi, regaleranno un indimenticabile soggiorno a contatto con la natura a tutti coloro che visiteranno questa terra di straordinario fascino e storica bellezza.

Roseto degli Abruzzi (TE)

A meno di 50 km dai più grandi centri urbani come Pescara e Teramo, Roseto degli Abruzzi è una delle più note stazioni balneari della costa abruzzese. I suoi 6 km di spiaggia di sabbia finissima, il suo mare dai bassi fondali, il suggestivo lungomare per passeggiate panoramiche, la rendono una piacevole meta per giovani e famiglie che amano le vacanze al mare dove si alternano tranquillità e divertimento. Sulla collina sovrastante la cittadina, sorge l’antico borgo medievale di Montepagano che ospita tutti gli anni in agosto una manifestazione eno-gastronomica di vini e prodotti tipici locali accompagnata da musica e passeggiate lungo le antiche vie del paese.

Nei dintorni…

Atri (TE)

Nella zona collinare a 10 km da Roseto degli Abruzzi, a circa 400 mt sul livello del mare, sorge l’antico borgo storico di Atri. Importante colonia romana (Hatria)che vanta il merito di aver attribuito il nome al Mar Adriatico, questa cittadina ha origini ben più antiche ma raggiunse lo splendore artistico nel Medioevo sotto la dominazione dei signori d’Acquaviva. Le testimonianze storiche di Atri sono tutte custodite tra le sue mura dove i suoi palazzi storici (Palazzo Ducale degli Acquaviva), le numerose chiese, i musei e gli scorci suggestivi (Belvedere della Villa comunale) la rendono un interessante meta per gli amanti della storia e della cultura e, d’estate, anche solo per chi desidera passeggiare con una fresca brezza dopo un’assolata giornata al mare gustando il pan ducale e la liquirizia tipici di questa zona.

Teramo (TE)

Uno dei quattro capoluoghi di provincia abruzzesi, la città di Teramo sorge nell’entroterra a circa 30 km da Roseto degli Abruzzi. Anch’essa depositaria di una storia antica, le sue origini risalgono all’epoca pre-romana ma raggiunse la fama proprio durante la dominazione romana divenendo così l’antica Interamnia.Ancora oggi si possono ammirare le sue antiche testimonianze storiche fra i resti archeologici del centro (le mura romane e l’anfiteatro) e nel circondario si possono ancora ammirare gioielli della successiva arte romanica rappresentati dalle chiese di S. Giovanni ad Insulam, S. Maria di Ronzano, S. Maria a Vico e S. Maria di Propezzano. Da non perdere per gli amanti della buona cucina le virtù teramane, un piatto antico che univa i legumi e altri cibi rimanenti dalla stagione invernale alle primizie primaverili.

Castelli (TE)

Antica citta d’arte abruzzese, Castelli si trova nell’entroterra teramano a circa 50 km da Roseto degli Abruzzi e fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”. La cittadina immersa tra le montagne abruzzesi è famosissima per la produzione di ceramiche, una tradizione che risale all’inizio del Rinascimento e divenuta famosa nel mondo per la qualità del design, ma soprattutto per la finezza della decorazione di maestri come Antonio Lollo e Carlo Antonio Grue. E’ possibile ammirare alcune preziose maioliche di quel periodo conservate nell’interessante e particolare Museo della ceramica e nella Chiesa di San Donato dal caratteristico soffitto interamente costituito da tavelle colorate a maiolica. Nei dintorni è possibile assaporare i famosi arrosticini di carne di pecora e la particolare pecora alla callara.

Civitella del Tronto (TE)

Nota per la sua storica fortezza dell’epoca borbonica che resistette fino all’ultimo ai piemontesi prima del’Unità d’Italia, l’antico borgo medievale di Civitella del Tronto sorge a 40 km da Roseto degli Abruzzi nell’entroterra teramano a confine con le Marche e fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”.  Posta a 600 mt sul livello del mare su una rupe rocciosa, le sue mura di cinta spesse e inclinate custodiscono ancora la storia e tradizione di un vero e proprio baluardo medievale dal quale si può ammirare uno splendido panorama sulla vallata circostante. Da non perdere il Museo interno alla fortezza, l’accesso al borgo da est di Porta Napoli ancora intatta, il Chiostro del Convento di Santa Maria dei Lumi e una visita al borgo di Civitella che conserva ancora le sue tipiche ruette strette e ripideche salgono al forte dov’è possibile gustare i sapori di un tempo attraverso un tipico piatto di ceppe fatte a mano e un delizioso secondo di filetto alla borbonica.

Pescara

Moderna e dinamica cittadina urbana della costa abruzzese, Pescara, a circa 30 km da Roseto degli Abruzzi, è uno dei quattro capoluoghi più densamente popolati della regione e grazie al suo aeroporto un importante nodo di collegamento per tutto il territorio circostante. La sua posizione privilegiata sul mare la rese nota già nell’epoca romana e successivamente nel 1500 con la sua Real Piazza Forte a difesa della costa dall’assalto dei corsari, fino al suo decollo economico nel XX secolo risultato dalla fusione di Castellamare Adriatico e Pescara e fortemente promossa da uno dei suoi più illustri cittadini, il decadentista poeta Gabriele D’Annunzio. Oltre alla sue ampie spiagge dorate di giorno caratterizzate da una divertente animazione di notte da una serie di suggestivi e raffinati locali per ballare, da non perdere Corso Manthonè, il corso della vecchia Pescara centro della vita notturna e dove sorge la Casa Dannunziana e la passeggiata sul recentissimo Ponte sul mare, una moderna opera architettonica sospesa sul mare che collega la sponda nord a quella sud del fiume Pescara regalando un magico scorcio sul mare e sull’entroterra pescarese, e andando poco più sud la costa dei trabocchi con le caratteristiche strutture di legno a picco sul mare dov’è possibile gustare un tipico menù a base di pesce fresco.